Oltre all’italiano – Qualche suggerimento per leggere in un’altra lingua

Sperando di aver instillato, con il mio articolo di ieri, almeno la voglia di provare a leggere in una lingua nuova, come si può cominciare a leggere in una lingua straniera?
In fondo è difficile, ma è soprattutto questione di abitudine – esattamente come leggere in italiano.

  • Armatevi di un buon dizionario. Qualunque sia il vostro livello di lessico, ne avrete bisogno. Per questo, se avete un e-reader con un buon dizionario bilingue (o monolingue), vi consiglio di cominciare con quello per non dover cercare ogni volta tutte le parole. La funzione del kindle – che con il nuovo aggiornamento salva tutte le parole evidenziate in un file a parte, prendendo come esempi proprio le frasi dai libri che avete sul dispositivo – è molto utile in questo caso, moderno quadernino delle parole nuove che facevano fare alle elementari e medie.
  • Non perdetevi d’animo se inizialmente non ci capite niente. Che sia una frase, una pagina o cinque pagine, lasciatevi del tempo per ingranare la marcia. In fondo è una lingua diversa.
  • Non concentratevi esclusivamente sulle singole parole, ma sul significato della frase o del paragrafo nella sua interezza. Un consiglio molto scolastico eppure molto utile: se avete colto il significato di ciò che viene detto è positivo, anche se di quella singola, maledetta parola, ancora non conoscete il significato. Imparare a dedurlo dal contesto, comunque, è sempre molto utile ed alla base di una lettura più scorrevole. Personalmente mi è anche più utile a ricordarmi i termini, perché cercare valanghe di parole sul dizionario spesso significa farsene uscire dalla mente un sacco.
  • Scegliete un libro alla vostra portata. Se cercate autori classici scegliete qualcosa di relativamente leggero o dal linguaggio poco complesso. Se puntate su libri contemporanei ci sono dozzine di racconti per ragazzi che si rivelano interessanti anche agli adulti. Anche fumetti e graphic novel possono essere un’alternativa, perché no?
    Il primo libro che lessi in inglese fu Orgolio & Pregiudizio che trovai relativamente semplice, visto che il linguaggio non era troppo distante dall’inglese moderno, ma soprattutto perché in italiano l’avrò letto almeno una decina di volte e lo so praticamente a memoria. Leggere la versione originale di un testo che conoscete già è un ottimo modo per aiutarvi nella lettura.

E non dimenticate di farmi sapere come va! 😀

Advertisements