Gli acquisti di Marzo

marzoMarzo è stato il mese dei buoni propositi e l’ho cominciato con l’idea di non comprare nemmeno un libro.
Sono sicura che già sapete che non ho potuto resistere al richiamo delle carta, ma sono arrivata sino al 21 senza un solo acquisto il che è un record, per gli ultimi tempi.

Il primo libro della lista è in realtà un e-book: l’opera completa di E.A. Poe, acquisto impulsivo dettato dal fatto che era a 0.99 € sul Kindle Store come offerta lampo. Visto il mio rinato interesse per questo autore mi sono detta: perché non sfruttare l’occasione? In edizione Sperling&Kupfer, il classico Mammut per intenderci, contiene tutti i racconti e le poesie, oltre che il Gordon Pym.

E’ stata poi la volta delle novelle di Čechov, in edizione Garzanti. A dirla tutta questo acquisto è stato motivato dalla necessità: è infatti nel mio programma di letteratura russa, assieme ad altre raccolte di racconti di Dostoevskij, Turgenev e compagnia bella (sulla quale devo ancora mettere le mani).

E siccome non c’è acquisto obbligato che non diventi un piacere, per controbilanciare ho comprato anche La fabbrica delle Meraviglie di Sharon Cameron. Sono stata attratta dalla copertina graziosissima e dall’aria vagamente steampunk e auna volta aperto sapeva di cose graziose e aveva un vago retrogusto da romanzo di Jane Austen. Quindi, convinta e interessata, me lo sono portato a casa.

Poi, e anche qui strettamente legato all’attività universitaria, ho comprato anche la Norton Anthology of American Literature ma di questa è meglio non parlare visto il costo esorbitante :’D

Advertisements

Gli acquisti di Dicembre e Gennaio

Salve a tutti! Dopo questa mia lunga assenza di tre settimane – sono andata in Estonia a studiare – ho un bel po’ di post da recuperare e do’ subito il via alle danze con la lista dei libri acquistati tra dicembre e gennaio.
Sono davvero moltissimi titoli, ed in inglese per lo più visto che a dicembre ho fatto un considerevole ordine da Bookdepository mentre a Gennaio mi sono sbizzarrita per le librerie di Tallin (ma ve ne parlerò poi…)

Dunque, cominciamo con i libri in italiano di Dicembre:

  • Un uomo di Oriana Fallaci
  • Come si scrive di Maria Teresa Serafini
  • Amata scrittura: laboratorio di analisi, letture, proposte, conversazioni di Dacia Maraini
  • Il castello di Otranto di Orace Walpole
  • La voce del maestro di Khalil Gibran
  • Di impossibile non c’è niente di Andrea Vitali
  • Una lacrima color turchese di Mauro Corona

ed i libri in inglese:

  • Geektastic, stories from the nerd herd a cura di Holly Black e Cecile Castellucci
  • The Giver di Lois Lowry
  • Handbook for Dragon Slayers di Marrie Haskell
  • A Short History of nearly Everything di Bill Bryson
  • The Cavendish home for Boys and Girls di Claire Legrand
  • Unnatural Creatuers di Neil Gaiman
  • American Gods di Neil Gaiman
  • We are all completely beside ourselves di Karen J. Fowler

I libri di Gennaio, acquisti tutti in inglese:

    • Eleanor & Park di Rainbow Rowell
    • Fangirl di Rainbow Rowell
    • Love letters to the Dead di Ava Dellaira
    • Aristotle and Dante discover the secrets of the Universe di di B. A. Saenz
    • Quidditch through the ages by Kennilworthy Whisp di J.K. Rowling
    • Dreamwalker di J. D. Oswald
    • Gathering Blue di Lois Lowry
    • Neverwhere di Neil Gaiman
    • Dragons of autumn Twilight di M. Weis e T. Hickman
    • Dragons of Winter Night di M. Weis e T. Hickman
    • Dragons of Spring Dawning di M. Weis e T. Hickman

Ed i vostri acquisti negli ultimi due mesi come sono stati?
Io sono un po’ indecisa su che libri leggere per primi (anche se alcuni sono già stati letti :P), quindi se avete qualche consiglio lasciatemi un commento!

Gli acquisti di Novembre

acquistinovembre

  1. The Penguin Book of Modern British Short Stories, a cura di Malcolm Bradbury
  2. Sull’amore di Herman Hesse
  3. La regina della magia di David Eddings
  4. La valle di Aldur di David Eddings
  5. Hunger Games – Il canto della rivolta di Suzanne Collins
  6. Il re di ferro di Maurice Druon
  7. Lo straordinario mondo di Ava Lavender di Leslye Walton
  8. Il Longobardo di Marco Salvador
  9. L’arte di amare di Erich Fromm

Avendo comprato più della metà dei libri alle bancarelle mi rallegra dire che non ci ho speso nemmeno cinquanta euro, ciò non toglie che dovrei cominciare a segnarmi quanto investo in libri. Così, giusto per farmi un’idea (e farmi venire un infarto).

Gli acquisti del mese – Ottobre

 

Ottobre è stato un mese di libri tranquilli. In vista del futuro letargo invernale – coperta, tazza di té e libro sono il modo migliore per coccolarsi dopo una giornata in università – ecco con cosa ho ben pensato di rimpolpare la mia libreria:

Picture 93

Le foto schifose con la webcam, prima parte

La foto è solo per voler di cronaca, visto che ancora non riesco a ben impostare la webcam nuova. Partendo dal basso, quindi coi libri comprati ad inizio mese, abbiamo:

  • Dalla parte delle streghe, di Vanna De Angelis. Lettura in corso, libro promettente di una scrittrice già ben collaudata
  • L’occultismo celtico di Ernest Bosc. Volume della prima metà del novecento sul quale non vedo l’ora di metter mano
  • Nel legno e nella pietra, di Mauro Corona. Di questo autore ho già letto due raccolte di racconti, ma mai un romanzo. Poiché le trame erano tutte interessanti, mi sono lasciata ispirare dal momento
  • Coraline di Neil Gaiman. Libro che corteggio da quando ho visto il film, ma che non avevo mai avuto occasione di comprare. Sospetto che con questo autore comincerò una relazione duratura.
  • The wyrd sisters di Terry Pratchett. Altro autore che da un po’ volevo esplorare, finalmente ho trovato un titolo che m’ispirasse particolarmente
  • The Tales of Earthsea di Ursula LeGuin. Qualche tempo fa mi hanno consigliato questa autrice, ed io ho preso questa raccolta di racconti, anche se della saga di Terramare ancora non ho letto nulla. Ma a me piace l’universo espanso!

Quello che troneggia sopra la pila, ohibò, non c’entra nulla ed era semplicemente nel sacchetto degli ultimi acquisti – un testo sui verbi russi che non credo nessuno vorrebbe mai leggere per divertimento. Ma certe cose ci toccano.

Il meraviglioso gioco che vedete, invece, il Trivial Pursuit letterario l’ho preso alla Feltrinelli di Pistoia – 9,90 € con l’acquisto di due libri. Un oggettino meraviglioso che seminerà un po’ di panico a qualche serata conviviale tra amici. Alcune domande sono davvero, davvero complicate. Alcune risposte, invece, sono un po’ vaghe e senza senso. Ma è comunque bellissimo!